Certificazione di sistema qualità DNV-GL
  1. Home
  2. Lombardia
  3. Anticorruzione, trasparenza e integrità
  4. Anticorruzione, trasparenza e integrità

Corsi INPS Valore P.A. 2019 LOMBARDIA

soggetto proponente INSUBRIA - Università degli Studi dell'Insubria
in collaborazione con Formel srl

INSUBRIA - Università degli Studi dell'Insubria
Anticorruzione, trasparenza e integrità

Anticorruzione, trasparenza e integrità

Programma

DIRETTRICI DI SVILUPPO DELLA PA: Efficienza
OBIETTIVI STRATEGICI
: Aumento della produttività e della qualità dei servizi
COMPETENZA STRATEGICA/AREA TEMATICA: Anticorruzione, trasparenza e integrità
INDICATORI DI OUTCOME: Aumento del numero e della qualità delle proposte giudicate efficaci per aumentare l'efficienza e la qualità dell'azione amministrativa condotta dal partecipante

OBIETTIVI: Il percorso formativo si pone l’obiettivo di illustrare il quadro normativo nella sua evoluzione evidenziando sia la produzione legislativa, sia gli effetti a questa conseguente sul fronte degli adempimenti e della organizzazione della prevenzione.
Ulteriori obiettivi saranno: esplicitazione del termine anche in relazione all’ampiezza del significato utilizzata dall’Autorità Anticorruzione ai fini della prevenzione, presentazione del sistema di prevenzione contenuto nella legge 190 e introdotto ufficialmente con il PNA 2013 anche con riferimento alle modifiche introdotte dalle successive disposizioni.


I MODULO

Il quadro normativo e la sua evoluzione: Il decreto legislativo 231/2001: principi e finalità. La disciplina della Legge 3/2003: l’alto commissario per la prevenzione e il contrasto alla corruzione. La convenzione ONU 2004: principi e misure. Il decreto legislativo 50/2009: la riforma Brunetta. La Legge 190/2012: il sistema anticorruzione. Decreto Legislativo 235/2012: disposizioni in materia di incandidabilità. DPR 62/2013: codice di comportamento dei dipendenti pubblici. Il decreto legislativo 33/2013: la trasparenza amministrativa. Il decreto legislativo 39/2013: disposizioni in materia di incompatibilità e inconferibilità. Il decreto legge 90/2014: il nuovo ruolo di ANAC. La legge 69/2015: normativa antimafia. Il decreto legislativo 97/2016: rivisitazione anticorruzione e FOIA. La Legge 3/2019: la legge “spazzacorrotti”. Il decreto legge 32/2019 “sblocca cantieri”.
 

II MODULO

Il contrasto alla corruzione: La definizione contenuta nei PNA. La definizione fornita dal consiglio di stato. Le prescrizioni contenute nel codice penale: i reati contro la pubblica amministrazione e gli altri reati di natura corruttiva. Le conseguenze in caso di condanna: interdizione e incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione. Il modello di prevenzione: ruoli e responsabilità: ANAC: ruolo e potere. Il PNA: funzione ed evoluzione. Il responsabile della prevenzione della corruzione. Il Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione: tempi e modalità di attuazione. Il sistema delle sanzioni all’interno di ciascun ente: le prescrizioni in caso di inadempimento. L’attività sanzionatoria di ANAC. Il whistleblowing.


III MODULO

Il PNA dal 2013 al 2018: Il primo PNA del 2013. L’aggiornamento al PNA 2015 e le modifiche metodologiche. Il PNA 2016, 2017, 2018 e la focalizzazione specifica degli interventi. Il PNA 2019: Le misure generali generali di prevenzione della corruzione e il PTPCT. Le misure sull’imparzialità soggettiva dei funzionari pubblici. La “rotazione straordinaria”. Vigilanza dell’Autorità sulla rotazione straordinaria. I doveri di comportamento. Il DPR 62/2013: ambito soggettivo di applicazione. I codici di amministrazione. Codici di comportamento e codici etici. La vigilanza di ANAC e le linee guida. Conflitto di interesse. Il conflitto di interessi nel codice dei contratti pubblici. Le inconferibilità/incompatibilità di incarichi. La prevenzione del fenomeno della corruzione nella formazione di commissioni e nelle assegnazioni agli uffici.
Gli incarichi extraistituzionali. Divieti post-employment (pantouflage). I patti di integrità. PTPCT e formazione. PTPCT e rotazione ordinaria. Vigilanza di ANAC sulla misura della rotazione ordinaria. Approfondimenti per specifiche categorie o enti. Il conflitto di interessi: Le linee guida di ANAC sul conflitto di interessi nei contratti pubblici. La Delibera del Consiglio di Stato sul conflitto di interessi.


IV MODULO

Analisi del contesto esterno: I metodi di analisi del contesto. La swotanalisys. I sei cappelli per pensare. Le prospettive di osservazione del contesto esterno. Gli ambiti di rischio del contesto esterno e gli indicatori.
Analisi del contesto interno:
I modelli di analisi dell’organizzazione. Le prospettive di osservazione del contesto interno. Gli ambiti di rischio del contesto interno e gli indicatori. Le aree di rischio: Le aree generali. Le aree specifiche. Le misure trasversali. Le misure specifiche. Il portale ANAC per l’acquisizione dei PTPC. Le procedure di accesso al portale. L’organizzazione dei dati. La relazione di fine anno.


V MODULO

Il PTPC: Il processo di definizione del PTPC. Il coinvolgimento dei soggetti interni all’ente. Il coinvolgimento dei soggetti esterni all’ente. Modello pratico di predisposizione del PTPC. La mappatura dei processi: Processi, procedimenti e procedure. L’organizzazione per processi. Le prospettive di osservazione di un processo di lavoro nella Pubblica Amministrazione. Le patologie del processo di lavoro. Gli ambiti di rischio.
Il monitoraggio:
La definizione degli indicatori. La verifica del conseguimento delle misure. La sostenibilità. La definizione degli ambiti di sostenibilità delle misure. La verifica della sostenibilità.


INDICATORI DI OUTPUT

• Condivisione della conoscenza sistematica sul quadro normativo e sulla sua evoluzione e produzione congiunta dell’elenco degli adempimenti e dei soggetti obbligati.
• Produzione di un documento congiunto (workshop) con la individuazione dei ruoli e delle responsabilità per ciascun ente partecipante.
• Produzione congiunta della mappa delle competenze di ciascun responsabile della prevenzione.
• Documento di sintesi delle misure di rischio generali per ciascuna amministrazione presente.
• Modello di analisi del contesto esterno. Modello di analisi del contesto interno.
• Modello di definizione. Modello di predisposizione del PTPC in conformità alle prescrizioni del PNA 2019.
• Modello di mappatura dei processi mediante l’utilizzo di check list differenziate per tipo di processo.
• Modello di verifica della sostenibilità dei processi.

Servizi ai partecipanti

  • Assistenza dedicata
    E-mail e telefonica
  • Documentazione
    in formato PDF
  • Attestato giornaliero
    e finale
  • Docenti esperti e qualificati
  • Esercitazioni pratico-operative
Coffee break
Lunch

Location dove verrà svolto il corso

(Le location potrebbero subire variazioni in base al numero di corsi attivati e disponibilità in base alla data di svolgimento)

  • Hotel Andreola (Stazione Centrale)
  • Via Scarlatti 24
  • milano

La struttura si trova in una zona facilmente raggiungibile in auto, a piedi o con i mezzi pubblici.
Le aule saranno dotate di tutte le attrezzature necessarie per lo svolgimento delle lezioni

Hotel Andreola (Stazione Centrale) Via Scarlatti 24 Milano
Hotel Andreola (Stazione Centrale)
Hotel Andreola (Stazione Centrale)
Hotel Andreola (Stazione Centrale)
  • Corsi di formazione Valore PA
  • Formel s.r.l
      Sede Legale: Milano
    20124, Via Vitruvio n.43
      02 62690710
  •   Sede Amministrativa: Paceco
    91027, Via Drago di ferro n.90
      0923 526400
      0923526204
  •   info@formel.it

Sale Meeting - Meetingbooking.it