Certificazione di sistema qualità DNV-GL
  1. Home
  2. Lombardia
  3. Documenti Digitali
  4. Produzione, gestione e conservazione dei documenti digitali e/o digitalizzati - …

Corsi INPS Valore P.A. 2021 LOMBARDIA

soggetto proponente INSUBRIA - Università degli Studi dell'Insubria
in collaborazione con Formel srl

INSUBRIA - Università degli Studi dell'Insubria
Produzione, gestione e conservazione dei documenti digitali e/o digitalizzati - sviluppo delle banche dati di interesse nazionale - sistemi di autenticazione in rete - gestione dei flussi documentali e della conservazione digitale. (II livello)
Produzione, gestione e conservazione dei documenti digitali e/o digitalizzati - sviluppo delle banche dati di interesse nazionale - sistemi di autenticazione in rete - gestione dei flussi documentali e della conservazione digitale. (II livello)

Programma

La formazione, se in presenza, sarà erogata c/o adeguata struttura ricettiva
nei pressi della Stazione Centreale del Capoluogo di Regione

La Didattica a Distanza sarà attivata in base all'evolversi della situazione sanitaria
e comunque per garantire la sicurezza di tutti i partecipanti

Il corso intende indicare le azioni prioritarie indispensabili a definire il processo digitalizzazione sulla base delle indicazioni del Piano triennale e proporre una strategia capace di incentivare il cambiamento operativo interno richiesto.

In particolare, gli obiettivi del corso, sono:

  • sensibilizzare il partecipante sugli aspetti legati al valore giuridico probatorio dei documenti e le procedure da adottare per garantire certezza nell'azione amministrativa;
  • offrire spunti di riflessione e soluzioni operative su come formare e gestire il fascicolo elettronico nel passaggio dalla carta al digitale;
  • illustrare le nuove modalità di comunicazione previste dal CAD per offrire servizi on line nel rispetto delle regole tecniche del CAD e del diritto amministrativo e civilistico:
  • sensibilizzare il partecipante in merito alle problematiche e soluzioni per la corretta conservazione digitale dell'archivio dell'ente;
  • illustrare le corrette procedure da adottare nella gestione e condivisione dei dati personali all'interno dell'ente e in modalità di lavoro agile nel rispetto dei principi del GDPR e del Codice dell'amministrazione digitale al fine di migliorare la consapevolezza degli incaricati e garantire resilienza al sistema informativo dell'ente.

 

1° MODULO: L'ente digitale

Premessa: la migrazione al digitale è una questione culturale poi organizzativa e infine tecnico-informatica. La messa a disposizione da parte dell'ente di servizi on line integrati, accessibili e usabili pone al centro della questione l'organizzazione di un back end efficiente e integrato.

La giornata oltre a presentare i contenuti dell'intero percorso formativo sviluppato durante le 5 giornate, intende soffermarsi su cosa intende il legislatore per ente digitale e quali strategie devono essere adottare per gestire al meglio il cambiamento nel rispetto delle azioni individuate dal Piano triennale 2020-2022 secondo le priorità indicate nel quadro sanzionatorio previsto dal nuovo art 18-bis introdotto dal DL 77/21.

Argomenti:

  • La Cittadinanza digitale prevista dal CAD
    • Il diritto del cittadino ad avere una identità digitale
    • Il diritto del cittadino ad avere un domicilio digitale
    • Il diritto del cittadino all'uso delle tecnologie ICT nei rapporti con la PA
  • Illustrazione del quadro normativo di riferimento: il CAD (Codice dell'amministrazione digitale Dlgs 82/05) e le relative regole tecniche di cui all'art 71
  • Le nuove linee guida in tema di Formazione, gestione e conservazione dei documenti informatici in vigore dal 7 giugno 2021
  • La gestione del cambiamento secondo il Piano triennale per l'informatica nella PA 2020-2022
  • Le responsabilità e le criticità dell'ufficio unico per la transizione al digitale e la figura del RTD prevista dall'art 17 del CAD

 

2° MODULO: La formazione del documento amministrativo informatico

Premessa: l'utilizzo delle tecnologie ICT nell'erogazione dei servizi on line presuppone lo scambio di documenti informatici. Condizione necessaria per garantire certezza nell'azione amministrativa è garantire la rilevanza giuridica del documento amministrativo informatico contrastando la modificabilità e l'alterabilità del contenuto nel rispetto delle nuove Linee guida AGID (Agenzia per l'Italia digitale) pubblicate a settembre 2020

Argomenti:

  • La formazione del documento informatico secondo le nuove Linee guida Agid
  • La scelta dei formati elettronici e la valutazione di interoperabilità
  • Le quattro modalità di formazione del documento amministrativo informatico
  • Documento statico e viste documentali: il documento come insieme di dati
  • L'utilizzo della Modulistica elettronica nella formazione dei documenti
  • Le modalità per garantire l'immodificabilità del documento informatico
  • La formazione dei registri e repertori mediante estrazione statica e loro immodificabilità
  • Le copie del documento:
  • Le copie per immagine dei documenti analogici
  • Dematerializzazione e la certificazione di processo nella scansione massiva secondo l'Allegato 3
  • Duplicati informatici
  • Le copie informatiche
  • Il riversamento dei formati deprecati
  • Esercitazioni pratiche mediante la discussione di quesiti e condivisione delle esperienze maturate dagli enti partecipanti.

 

3° MODULO: Fascicolo elettronico e l'archivio digitale dell'ente

Premessa: le istanze on line prodotte dai servizi messi a disposizione nel canale web, gli atti endoprocedimentali formati durante le attività dell'ente e più in generale tutti i documenti prodotti e ricevuti dall'ente (contratti, fatture, OPI, pec, e-mail etc. ) necessitano di un'attività di trattamento (registrazione, classificazione e fascicolazione) indispensabile per creare un archivio digitale completo, ordinato ed efficiente.

Argomenti:

  • Requisiti e funzionalità del sistema di gestione documentale dell'ente (SEGID)
  • La registrazione dei documenti informatici e la tenuta del protocollo e dei repertori interni
  • Dall'archivio polverizzato all'archivio unico
  • L'archiviazione elettronica: la gestione dei fascicoli elettronici ed ibridi secondo il piano di classificazione adottato;
  • La definizione e l'adozione del piano di classificazione dell'ente
  • La gestione dei flussi documentali e procedimenti amministrativi;
  • L'apposizione della segnatura di protocollo sul documento informatico;
  • Diritto all'oblio e tempi di conservazione: l'obbligo di metadatare il documento
  • Misure di sicurezza e riservatezza dei dati personali nel sistema di gestione informatica dei documenti
  • Le aggregazioni informatiche e archivio: le serie documentali i repertori e i fascicoli
  • Manuale di gestione documentale: i punti da aggiornare dopo le nuove Linee guida Agid
  • Esercitazioni pratiche mediante la discussione di quesiti e condivisione delle esperienze maturate dagli enti partecipanti.

 

4° MODULO: Servizi on line, SPID e PagoPA

Premessa: Il diritto all'uso delle tecnologie riconosciuto dalla carta della cittadinanza digitale a cittadini e imprese con i soggetti di cui all'art 2 comma 2 Dlgs 82/05 (enti e società pubbliche), rientra tra i livelli essenziali delle prestazioni previsti dalla lett. m) comma 2 art 117 della Costituzione. Pertanto il diritto di una identità digitale per accedere ai servizi on line messi a disposizione delle PPAA, il diritto ad esercitare on line il diritto di accesso e partecipazione amministrativa, il diritto ad avere un domicilio digitale, il diritto di pagare con modalità elettronica o più semplicemente di comunicare mediante pec o e-mail, deve essere riconosciuto da parte dell'ente a cittadini e imprese.

Argomenti:

  • L'organizzazione dei servizi in rete
  • Accessibilità e usabilità secondo le linee guida AGID
  • Il sistema pubblico di identità digitale (SPID) e CIE
  • I Pagamenti elettronici (PagoPA) e gli obblighi dell'ente
  • PagoPA: aspetti operativi e gestionali
  • Pagamenti spontanei e pagamenti attesi: l'importanza della posizione debitoria
  • Le attività di riconciliazione e rendicontazione con PagoPA
  • Esercitazioni pratiche mediante la discussione di quesiti e condivisione delle esperienze maturate dagli enti partecipanti.

 

5° MODULO: Conservazione digitale, privacy e sicurezza informatica in modalità smart working

Premessa: La progressiva migrazione dell'azione amministrativa alla modalità operativa digitale determina criticità sotto il profilo della conservazione, sicurezza informatica e condivisione in modalità riservata di documenti e dati personali sia all'interno dell'organizzazione che in modalità smart working.

Argomenti:

  • Problematiche e criticità nella conservazione dei documenti amministrativi informatici
  • La conservazione dell'archivio digitale di deposito e storico secondo le nuove regole tecniche in materia di conservazione
  • Integrità, riservatezza e disponibilità dei dati e documenti secondo l'art 32 del GDPR e l'individuazione delle misure tecniche
  • Privacy by design e by default e nei sistemi applicativi
  • La gestione e condivisione dei dati e documenti in modalità smart working
  • Il diritto all'oblio e obbligo di conservazione: le corrette procedure per gestire lo scarto d'archivio
  • Le misure di sicurezza informatica e cybersecurity secondo AGID
  • Esercitazioni pratiche mediante la discussione di quesiti e condivisione delle esperienze maturate dagli enti partecipanti. 

INDICATORI DI OUTPUT: strategie da adottare per gestire al meglio il cambiamento nel rispetto delle azioni individuate dal Piano triennale; procedure da utilizzare per garantire certezza nell'azione amministrativa; come formare e gestire il fascicolo elettronico nel passaggio dalla carta al digitale; corretta conservazione digitale dell'archivio dell'ente; corrette procedure da adottare nella gestione e condivisione dei dati personali all'interno dell'ente e in modalità di lavoro agile nel rispetto dei principi del GDPR e del Codice dell'amministrazione digitale.
 

INDICATORI DI OUTCOME: aspetti legati al valore giuridico probatorio dei documenti; attività di trattamento (registrazione, classificazione e fascicolazione) indispensabili per creare un archivio digitale completo; nuove modalità di comunicazione previste dal CAD per offrire servizi on line nel rispetto delle regole tecniche del CAD e del diritto amministrativo e civilistico; migliore consapevolezza degli incaricati e resilienza al sistema informativo dell'ente; La gestione e condivisione dei dati e documenti in modalità smart working.

Servizi ai partecipanti

  • Assistenza dedicata
    E-mail e telefonica
  • Documentazione
    in formato PDF
  • Attestato giornaliero
    e finale
  • Docenti esperti e qualificati
  • Esercitazioni pratico-operative
  • Corsi di formazione Valore PA
  • Formel s.r.l
      Sede Legale: Milano
    20124, Via Vitruvio n.43
      02 62690710
  •   Sede Amministrativa: Paceco
    91027, Via Drago di ferro n.90
      0923 526400
      0923526204
  •   info@formel.it

Sale Meeting - Meetingbooking.it